Nuovo Orogest 4.7 aggiornato al D. Lgs n 92 del 25 maggio 2017 per i compro oro

E' la soluzione per compro oro aggiornata alle direttive della normativa approvata. Scopri le novità

Offerte & Promozioni

Acquista OroGest versione Full a soli €349,00 + IVA

Attiva ora OroGest in LeasingPROMO da € 29.90 / Mese + IVA

Richiedi una dimostrazioneè gratis e senza alcun impegno

I nostri Contatti

OroGest(tm) è un software della Open Software S.r.l. Indirizzo: Via D. Tamerici 15, 09016 Iglesias CI
Telefono: +39 07811896444
FAX: +39 0781 1890122
Web: http://www.opso.it
E-mail: info(@)orogest.it

Per vostra convenienza e comodità potete chiamare il seguente numero verde da tutti i telefoni fissi d'Italia. Saremo lieti di fornirvi tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Da cellulare: +39 07811896444 Opzione 2

assistenza clienti

Links utili

Sito ufficiale Open Software
Area clienti
FAQ
Area Downloads
Registrazione utente
Recupera password
XHTML valido CSS valido

OROGEST 4.7
Versione aggiornata secondo le direttive del decreto approvato in materia di Compro Oro

Il decreto

TUTTI gli operatori che esercitano attività di compravendita nonché attività permutative di oggetti usati, realizzati in tutto o in parte di metalli preziosi, comprendendo anche gli operatori professionali in oro di cui alla legge 17 gennaio 2000 n.7, sono tenuti alla data di entrata in vigore del decreto previsto il 5 luglio 2017 ad adempiere alle previsioni normative contenute nel decreto legislativo 25 maggio 2017, n 92.

OroGest ha sempre avuto un impianto improntato al rispetto delle norme in materia di Compro oro: acquisizione delle foto, stampa della ricevuta, creazione della scheda cliente sono componenti presenti da sempre sul nostro software. Il nuovo decreto ha richiesto un ulteriore restyling per renderlo totalmente aderente ai dettami normativi.

Vediamo ora le novità normative come vengono affrontate dal punto di vista del gestionale.

Limite operazioni in contanti sino a 500 euro

Per operazioni di importo pari o superiore a 500 euro è richiesto l'uso di strumenti di pagamento tracciabili. In fase di acquisizione sarà frazionata automaticamente qualsiasi operazione che superi tale soglia per il pieno rispetto della vigente normativa antiriciclaggio.

Utilizzo conto corrente bancario o postale

In merito a questo il software presenta un report relativo alle operazioni di banca nel quale è possibile ricreare il proprio conto corrente bancario o postale

Identificazione del cliente, rilascio di una ricevuta riepilogativa e adeguata verifica

L'identificazione avviene mediante un documento di identità in corso di validità (patente, carta d'identità, passaporto) nella fase del ritiro dell'oggetto. La ricevuta viene stampata a conclusione dell'operazione. Ulteriore novità è rappresentata dall'obbligo dell'adeguata verifica del cliente, tramite la compilazione di un ulteriore modulo come da normativa antiriciclaggio.

Conservazione  dei dati raccolti 

La norma prevede che oltre a essere conservati i dati su supporto digitale venga tenuta una copia della ricevuta rilasciata al cliente per 10 anni

Creazione contestuale all'operazione di una scheda numerata progressivamente

Funzione che già prevedeva la raccolta di tutte le informazioni relative al cliente e all'oggetto (vedi link), d'ora in avanti indicherà la quotazione dell'oro fornita da fonte attendibile e due foto dell'oggetto in formato digitale acquisite da prospettive differenti.

La scheda sarà inoltre integrata con le informazioni riguardanti la destinazione dell'oggetto prezioso usato, trascorsi i dieci giorni del fermo amministrativo, che riporti i dati identificativi di

  • a) altro operatore compro oro o cliente a cui l'oggetto è stato ceduto;
  • b) dell'operatore professionale di cui alla legge 17 gennaio 2000, n. 7, cui l'oggetto è venduto o ceduto, per la successiva trasformazione;
  • c) delle fonderie o di altre aziende specializzate nel recupero di materiali preziosi, cui l'oggetto è stato ceduto. 

La mancata identificazione del cliente è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria di 1.500 euro.

Integrità e non alterabilità dei dati tramite archiviazione via PEC 

Eseguita l'acquisizione è possibile inviarne una copia al proprio indirizzo PEC per garantire una data certa all'operazione. In ottemperanza al principio di inalterabilità delle registrazioni sancito dal decreto.

Liste antiterrorismo

Nel prossimo aggiornamento verrà integrata questa funzionalità che consente di verificare l'eventuale presenza del cliente all'interno delle liste antiterrorismo internazionali.

Segnalazione all'UIF delle operazioni sospette

L'obbligo di segnalare all'UIF - Unita di informazione finanziaria -  le operazioni sospette è in capo all'operatore. Ciò può essere fatto seguendo la procedura indicata sul sito 

Aprire il link alla pagina del d. lgs 92 per approfondire tutte le novità normative

Decreto lgs n° 92